A tutti Voi, so che può sembrare triste dirlo ma cosa facciamo allora? Continuiamo a vivere come „morti dentro“? Il medesimo problema colpisce la mia nazione preferita là dove trovo un altro tipo di atteggiamento e il calore umano delle persone e colpisce la mia (per altro, in questa fase, e facendo le proporzioni dell’ampiezza territorio, credetemi che siamo messi molto peggio) . Dunque dicevo che, se ho paura oggi di approcciarmi con un maschietto (strano ma vero – direte Voi), in questa nazione piena di umanità, lo trovo più facile. Ho soprattutto amiche, questo è normale, e meno amici ma non zero. Essendo una tipetta molto solare e casinista, sembra che tutti mi adorino e spesso mi domando se è vero oppure guardano i miei capelli o me per intero dal momento che non mi vedo diversa da altre, a parte essere pazza?! E questo, non solo se parlo dei maschi. Ecco che, molto tempo fa, abbiamo (io e la mia ex) suddiviso le amicizie in categorie. Essendo in tante, e non volendo mettere da parte i maschi a priori – io lo avrei fatto ma la mia ex teneva anche a loro, e aveva ragione a dirmelo – (una delle poche ragioni che le posso dare mentre il resto l’ho dimenticato grazie a la Robertina), aveva ragione perché, nella categoria giusta, v’erano accettate persone che avessero almeno una condizione tra le quattro imposte da noi (io e la mia ex) e tutte le nostre amiche più vicine naturalmente decidevano assieme a noi. Ora non scriverò qua quali sono queste, ancora tali a prima, categorie per non essere esplicita anche perché dopo mi vergogno, divento rossa e un maschietto tedesco (mi dispiace, ma io proprio non li -) potrebbe usarmi come pomodoro. Avrete fatto caso al fatto che, dentro la parentesi, manca qualcosa. Metteteci Voi ciò che manca che avete capito benissimo così da non far capire ad altri Stati, dove volgono i miei pensieri. Vero è poi che ho amiche in Germania ma provenivano da là per poi trasferirsi nella Svizzera interna e io, che sino a 11 anni vivevo a Zurigo – città con annesso cantone e Stato dove io sono nata e cresciuta per l’infanzia, ne ho conosciuti e conosciute di amiche e di amici e senza tanta distinzione. Dopo mi sono trasferita nel Cantone e Stato del Tessin (Ticino per Voi) e ho vissuto in tre case diverse. Da prima a Bellinzona (la Capitale del Ticino dove c’è il Palazzo del Governo) e, compiuti i miei 18 anni, in tre mesi già avevo preso casa a Lugano (non dove vivo ora che è anche fuori ma a due passi dal Lac quindi anche dal lago più a Sud della città). Quella era una vera e propria fuga e mi ero da prima rifugiata da un carissimo amico che mi conosceva molto bene e poi voilà… l’appartamento era più piccolo di questo dove vivo adesso ma non lavoravo ancora in una grande Azienda ed ero anche sola. Ricordo il prezzo: 990 -. CHF dopo i quali ho aggiunto 100 per il Box. Presa la macchina prima e la patente? Ma dopo no? Che si fà forse il contrario? Certo che sono una grandissima pezza… per asciugare la febbre ai bambini. L’ho scritto in questo modo giusto per essere contraria ai chiarimenti 😷😷🤪🤪🤪 visto che mi può leggere chiunque. E poi sono sempre molto educata quindi non amo la volgarità nello scritto….. MA NEL PARLATO EEEEEEE…. sssssssss fate silenzio e dite che la Sabry non ha scritto nulla di nuovo, se ve lo dò mandassero i Vostri figli. Dove ero rimasta? E dai non fate scherzi… non ho voglia di leggere ma di scrivere. Ah si? 😠😠😠😠 Bene! Allora io finisco concludendo solo la parte iniziale… Ciò che volevo comunicarvi è un augurio per un week end migliore. Non dirò „buon week end“ ma è la stessa cosa, come scrivevo… la nazione di cui parlavo era ovviamente la Vostra e ciò che esprimevo era un sminuire la totalità della situazione e augurarvi questo Week End migliore se non ottimo. Se non avessi scritto tutto questo, farei anche io la parte – vuota di vitalità – morta dentro. Ve ne prego, andate pure a far sentire le Vostre voci ma senza creare danni perché le guerriglie che contano una 70ina di automobili distrutte a Rimini, non è un buon metodo e rovina la vita a molti… tutte persone che non hanno colpe (scrivo dei proprietari di quelle automobili). Senza di Voi, chiudo il Blog a priori da ogni altra parte del mondo. Siete sempre i miei amici preferiti… fate i bravi „se potete“ mi sta suggerendo Branduardi nell’orecchio. Un ❤️ per tutti Voi e Vi presento ora la figlia di una fatina. Io ero un’elfetta ma ho cambiato look, come ogni Sabato. Mi aiutate a dare il nome alla figlia che mai nascerà? Con affetto… Buon Pranzo 😉 Sabry

Autor: Sabryna from Switzerland

Sono io. Che volete? Lo sapete che non dovete discutere ma solo fare silenzio, vero? Ma quanto Vi amo 💗💗💗

Ein Gedanke zu „“

  1. Ciao Sabry, 😀. È davvero dolcissima l’immagine della foto, 😍. Vediamo… visto che sei un’elfetta si potrebbe dare un nome altrettanto magico a questa bambina… che ne dici di Titania? Come la Regina delle Fate nell’opera di Shakespeare “Sogno di una notte di mezza estate“. Oppure Bella, come la ragazza che s’innamora del vampiro Edward in “Twilight”?

    Liken

Kommentare sind geschlossen.