Buon giorno 💗 anche se tornerei a dormire. Sono tornata da un week end rocambolesco alle 02.00 circa. Guidava lei… io proprio riesco a fare solo la Genova Milano interamente dritta. Chi di Voi è milanese? Per me me siete pazzi in tangenziale 😝😝😝

Autor: Sabryna from Switzerland

Sono io. Che volete?

4 Kommentare zu „“

    1. Ma io adoro tutti gli italiani, da Trieste a Palermo. Dicevo solo che Voi di Milano, quando vi trovate in automobile, e soprattutto sulle tangenziali, siete un po‘ pazzi. Io faccio sempre fare quella tratta alla Roby perché, davvero, rischio di andare a finire dall’altra parte della carreggiata. La distanza di sicurezza sembra che non esista, si avvicinano e lampeggiano come dire „muoviti che vai lenta come una lumaca“ ma io sono ai 130 che – pare – sembri il limite ( da noi è 120). NO! Loro vogliono che io corra ancora di più. Non possono semplicemente sorpassarmi? Quelle tangenziali (e chi ci guida) mi fanno paura :-/

      Gefällt 1 Person

      1. Non posso che darti ragione: io a Milano ci andavo per questioni di salute (sono nata con una malformazione congenita all’anca e mi hanno operata due volte da piccola) e poi c’erano sempre i controlli da fare, anche quelli annuali. Ora che la cosa sempre essersi risolta definitivamente ti direi che, per fortuna, esistono i treni, perché non so come avrebbe fatto mio padre a trovare parcheggio in quel marasma. Appena scendevamo a Milano Cadorna cominciava il concerto dei clacson: beeeepp beeeepp, a più non posso e per noi che raggiungevamo l’ospedale a piedi era una cosa assordante. Forse chi abita a Milano ormai è abituato a questi “concerti dei clacson” e non ci fa più caso. Malgrado abbia per metà sangue milanese nelle vene non riuscirei mai a vivere a Milano: troppo caotica per i miei gusti.

        Gefällt 1 Person

      2. Una volta avevo litigato con la mia ex e avevo preso l’automobile e ero andata a Milano uscendo da qualche parte nelle tangenziali. Mi sono ritrovata che v’erano due cartelli che dicevano „centro“ ma uno era a destra e uno a sinistra e mi domandavo „ma allora dove vado? Dov’è il centro?“ Al ritorno, solo per errore, mi sono ritrovata vicina la Stazione centrale ed era stato semplice prendere la Milano-Laghi da quel posto, passando dallo Stadio San Siro. Così son tornata a casa dopo cinque ore per non vedere nulla se non solo i tram

        Gefällt 1 Person

Kommentare sind geschlossen.