A volte, spesso, scriverei sempre, a causa di questo dannato Covid…ci siamo dimenticati di tutti gli altri. Li abbiamo lasciati da una parte, esclusi pure dalla società e senza minimamente pensare che esistessero ancora e che ancora, stavano soffrendo per le loro centinaia di patologie o malattie che, al potere economico, poco importavano perché queste povere persone, non erano fonte di guadagno per nessuno. Ai tedeschi è meglio che io non comunichi proprio, mi fanno pena. Gli italiani spesso si lamentano di cose inesistenti e, se qualcuno tira fuori una verità vera, lo mettono al muro (non il popolo italiano che io adoro – si intenda – ma il potere che li comanda che non è nemmeno il Governo Conte ma non tutti lo sanno). Vi voglio bene, tutti. Voglio però bene, molto più, a le persone dimenticate, come questa presa a caso.

Autor: Sabryna from Switzerland

Sono io. Che volete?

2 Kommentare zu „“

  1. Concordo pienamente con quanto hai scritto, Sabry. A causa di quest’emergenza, ma anche prima, le fasce deboli (ad esempio i poveri, gli anziani, ecc) sono come diventate invisibili e non lo trovo giusto. Per fortuna che ci sono tanti bravissimi volontari che si fanno in quattro per rendere questo difficile momento un po’ meno pesante a chi rientra nella categoria della fascia debole. Un applauso per queste persone è d’obbligo, 👏👏👏👏👏👏.

    Gefällt 1 Person

Kommentare sind geschlossen.